Salta al contenuto

Etiopia, Il Parlamento Consente al Primo Ministro Abiy di Rimanere in Carica Oltre il Mandato [Archivio]

La mossa arriva dopo che le elezioni previste per agosto sono state rinviate alla luce della pandemia di coronavirus.


NOTA: questo articolo è stato pubblicato da Aljazeera il 10 Giugno 2020 – 5 mesi prima che iniziasse la guerra genocida in Tigray il 3 novembre 2020.


Il parlamento etiope ha approvato il permesso al primo ministro Abiy Ahmed di rimanere in carica oltre il suo mandato dopo che le elezioni previste per agosto sono state rinviate a causa della pandemia di coronavirus.

Il voto di mercoledì – 114 a favore, quattro contrari e un astenuto – è arrivato due giorni dopo che un importante politico dell’opposizione si è dimesso da oratore in un’apparente protesta contro la decisione di ritardare le elezioni.

“La Camera della Federazione ha approvato la decisione di prorogare la durata di tutte le assemblee fino a quando le istituzioni sanitarie internazionali non avranno ritenuto cessata la minaccia del coronavirus”, ha riferito mercoledì l’agenzia di stampa etiope, riferendosi alla camera alta del parlamento.

I legislatori non hanno specificato quando si sarebbero svolte le nuove elezioni, tuttavia, il loro voto è stato un’approvazione delle raccomandazioni del Consiglio di inchiesta costituzionale, un organo consultivo che aveva tenuto riunioni pubbliche per decidere una via da seguire dopo il ritardo.

L’organismo ha raccomandato che le “elezioni da tenersi da 9 a 12 mesi dopo il coronavirus non siano considerate un problema di salute pubblica”.

Il consiglio elettorale dell’Etiopia ha annunciato a marzo [2020] che sarebbe stato impossibile organizzare il voto in tempo a causa della pandemia, in cui sono stati confermati 2.506 contagi nel Paese con 35 morti.

Le circostanze hanno fatto sì che le elezioni non potessero svolgersi prima della fine del mandato dei legislatori in ottobre.

La costituzione etiopica non affronta chiaramente il percorso da seguire nella situazione insolita.

“Mette in pericolo la pace e la stabilità”

Alcuni leader dell’opposizione hanno chiesto un governo provvisorio o di transizione per guidare il paese alle elezioni, un suggerimento che Abiy ha respinto come impraticabile durante una sessione di domande e risposte lunedì con i legislatori.

La mossa della camera alta ha suscitato anche un rimprovero da parte dei leader dell’opposizione che hanno accusato Abiy di utilizzare la pandemia per prolungare artificialmente il suo mandato, e gli analisti hanno avvertito di possibili proteste e boicottaggi.

Lascia un commento