Salta al contenuto

ECC Afferma Che Il 75% Degli Ospedali Nella Regione Del Tigray Sono Operativi,

ECC Afferma Che Il 75% Degli Ospedali Nella Regione Del Tigray Sono Operativi, Il 10% Sono Operativi Parzialmente

Addis Abeba, 15 marzo 2021 (FBC) – Il Comitato dei Ministri del Centro nazionale di coordinamento delle emergenze (ECC) ha tenuto la sua riunione periodica settimanale e ha esaminato i rapporti sulle prestazioni dell’assistenza umanitaria di emergenza e delle attività di riabilitazione in corso nella regione del Tigray.

Secondo il rapporto presentato sull’incontro, le istituzioni che forniscono servizi sociali stanno tornando in servizio ad un ritmo elevato e 1.000 studenti hanno partecipato all’esame di diploma di maturità etiope di 12 ″ in varie università della regione del Tigray.

ECC Afferma Che Il 75% Degli Ospedali Nella Regione Del Tigray Sono Operativi, Il 10% Sono Operativi Parzialmente
ECC Afferma Che Il 75% Degli Ospedali Nella Regione Del Tigray Sono Operativi, Il 10% Sono Operativi Parzialmente

I preparativi per riavviare le scuole nella regione sono stati completati ed è stato deciso che le scuole inizino ad operare molto presto poiché sono in corso ampie discussioni con insegnanti e genitori sul processo di inizio della scuola.

Nel frattempo, continua la fornitura di sostegno psicosociale a genitori e insegnanti, mentre il materiale necessario per riaprire le scuole è stato distribuito alle scuole della regione.

Il rapporto indica che il 75% degli ospedali nella regione del Tigray sono ora operativi mentre il 10% è operativo parzialmente. Il resto sta effettuando lavori di manutenzione per continuare a fornire servizi, si legge nella relazione. Oltre il 90% degli operatori sanitari è a bordo.

Nelle ultime due settimane, 1.583 madri hanno ricevuto cure di maternità negli ospedali; e sono stati trattati 44.000 pazienti ambulatoriali. 967 pazienti ricoverati hanno ricevuto anche servizi medici.

30 squadre mediche mobili stanno vagando nell’area fornendo assistenza sanitaria di base alla comunità e sono stati completati i preparativi per lanciare un test COVID-19 a livello di comunità entro la prossima settimana. È in corso il sostegno alle strutture sanitarie private e alle farmacie per la riapertura.

La distribuzione di cibo agli utenti della rete di sicurezza è in corso in collaborazione con le parti interessate. Il cibo è stato anche distribuito ai beneficiari degli aiuti in 13 Woredas che non hanno accesso al regime della rete di sicurezza.

Nella regione è stato inviato un sostegno finanziario e materiale al settore agricolo. È stato fatto un lavoro massiccio per ripristinare le normali attività agricole prima della stagione delle piogge.

In 20 Woredas sono stati eseguiti lavori di riabilitazione per la ricostruzione delle strutture agricole. I lavori di irrigazione sono iniziati in 7 Woredas e la preparazione per accelerare la distribuzione di semi e fertilizzanti è completata.

I fondi rotativi sono stanziati per ristabilire la Federazione delle cooperative regionali per facilitare l’approvvigionamento di beni e altri input.

La maggior parte delle strutture dei servizi idrici e igienico-sanitari hanno ripreso a funzionare. 162 veicoli per l’approvvigionamento idrico sono impegnati e hanno raggiunto finora 79.000 famiglie mentre altri stanno ricevendo da linee d’acqua regolari. 13 istituzioni impegnate in attività idriche e fognarie stanno collaborando per facilitare la fornitura del servizio.

I pozzi sono stati riaperti e sono stati installati serbatoi d’acqua nella maggior parte delle aree. La maggior parte degli ufficiali di polizia regolari della regione ha ripreso il lavoro. La situazione della sicurezza in tre sotto-città in cui è iniziata la polizia di prossimità è migliorata rapidamente. Le stazioni di polizia hanno ripreso il servizio in sei città. Secondo il rapporto, la Mekelle Zonal Court ha ripreso la fornitura di servizi.

Inoltre, sono in corso i preparativi per mettere in funzione più stabilimenti oltre ai 5 stabilimenti che stanno funzionando al massimo delle loro potenzialità.

Inoltre, l’assistenza alimentare e non alimentare è stata fornita in modo coordinato e rafforzato in collaborazione con l’Amministrazione statale ad interim regionale del Tigray.

In accordo con le indicazioni stabilite, 4,2 milioni di persone che sarebbero bisognose di assistenza alimentare hanno ricevuto aiuti alimentari.

Un rappresentante della regione del Tigray ha anche riferito sulle attività in corso nella regione, osservando che la distribuzione degli aiuti e la fornitura di servizi di base sono notevolmente migliorati.

È iniziato il secondo ciclo di valutazione dei bisogni. È stato preparato un piano di riabilitazione di tre mesi per rafforzare ulteriormente il processo di restauro.

Il Comitato ministeriale ha concluso la sua riunione stabilendo direttive per rafforzare ulteriormente gli sforzi di riabilitazione e ripristinare la normalità.


FONTE: https://www.fanabc.com/english/ecc-says-75pct-of-hospitals-in-tigray-region-are-operational-10pct-are-operating-partially/

Lascia un commento