Salta al contenuto

Rapporto sulla situazione EEPA HORN n. 95 – 02 marzo 2021

Il programma europeo esterno con l’Africa è un centro di competenze con sede in Belgio con conoscenze, pubblicazioni e reti approfondite, specializzato in questioni di costruzione della pace, protezione dei rifugiati e resilienza nel Corno d’Africa. L’EEPA ha pubblicato ampiamente su questioni relative al movimento e / o al traffico di esseri umani di rifugiati nel Corno d’Africa e sulla rotta del Mediterraneo centrale. Collabora con un’ampia rete di università, organizzazioni di ricerca, società civile ed esperti provenienti da Etiopia, Eritrea, Kenya, Gibuti, Somalia, Sudan, Sud Sudan, Uganda e in tutta l’Africa. I rapporti sulla situazione possono essere trovati qui .

NOTA: Questo articolo è la traduzioen del Rapporto pubblicato e condiviso da Martin Plaut che ringrazio per tenerci ogni giorno al corrente della situazione in Tigray e nel Corno d’ Africa.

Madri e Donne in Tigray - Etiopia

Giornalismo nel conflitto (come confermato il 1 ° marzo)

– Un giornalista della BBC, Girmay Gebru, è stato arrestato. Alla BBC è stato detto che è stato mandato in un campo militare.

– Due “fixer” locali per giornalisti stranieri sono stati arrestati dall’esercito etiope. Fitsum Berhane che lavora per AFP e Alula Akalu per il Financial Times. Ciò è in linea con i rapporti durante il fine settimana di traduttori e altri “fixer” arrestati.

– L’AFP chiede alle autorità etiopi di rilasciare un uomo che è stato arrestato mentre prestava servizio come traduttore per una squadra di giornalisti che scrivevano nella regione del Tigray.

– Secondo l’Afp, Fitsum Berhane è stato arrestato dopo aver lavorato per tre giorni come traduttore per una squadra di giornalisti dell’Afp debitamente accreditati dalle autorità etiopi per una serie di servizi nella regione settentrionale del Tigray.

– Altri traduttori e “fixer” hanno affermato di essere stati minacciati di arresto o di morte se guidavano i giornalisti in fosse comuni o in luoghi sensibili.

– “Non siamo stati informati di alcuna accusa specifica contro Fitsum Brhane. La sua collaborazione con un media non dovrebbe essere un motivo per il suo arresto e chiediamo il suo rilascio immediato “, ha affermato Phil Chetwynd, Global News Director di AFP.

Situazione di guerra segnalata nel Tigray (confermata il 1 ° marzo)

– USAID ha dispiegato un team di risposta per l’assistenza ai disastri per rispondere alle crescenti esigenze umanitarie derivanti dal conflitto nella regione del Tigray in Etiopia.

– Secondo l’USAID, il team identificherà i bisogni prioritari per aumentare l’assistenza e lavorare con i partner per fornire aiuti salvavita alle persone bisognose.

– Riferito che due membri del personale accademico dell’Università di Mekelle sono stati arrestati dalle truppe etiopi e sono attualmente detenuti presso l’Hibret Defense College vicino al campus principale dell’Università di Mekelle

– Getachew Reda, consigliere del presidente del governo del Tigray, ha affermato che la dichiarazione del Dipartimento di Stato USA che esorta le forze dell’Eritrea e dell’Amhara a ritirarsi dal Tigray è lodevole, ma dubita che il governo etiope li seguirà.

– In una serie di tweet ha attaccato il governo etiope. Non ha pubblicato nulla su Twitter da dicembre e il governo etiope ha affermato di averlo ucciso.

– Getachew afferma anche che 8 divisioni eritree sono state inviate a sud di Mekelle per combattere le forze del Tigray.

– È stato riferito sui social media che le truppe etiopi ed eritree stanno sparando e saccheggiando i residenti di Mekelle vicino alla fabbrica di ingegneria industriale di Mesfin e che alcuni punteggi sarebbero stati feriti.

– Ci sono state ulteriori segnalazioni di telecomunicazioni eritree installate nelle regioni del Tigray settentrionale. Allo stesso modo, il prefisso eritreo sarebbe stato esteso al Tigray.

– Secondo le organizzazioni umanitarie in Sudan, altri rifugiati stanno arrivando dal Tigray.

– Il governo etiope ha respinto la richiesta degli Stati Uniti di ritirare le forze regionali dal Tigray.

– Secondo The Reporter, le banche etiopi stanno assistendo a un aumento dei prestiti in sofferenza poiché le persone con sede nel Tigray hanno smesso di rimborsare i loro prestiti. Diverse grandi banche sono state “fortemente colpite”.

Violazioni dei diritti umani (confermate il 1 ° marzo)

– Ci sono numerosi rapporti di Tigrayans deportati dalle pianure del Tigrayan occidentale dalle forze regionali amhariche. Sono stati deportati nel Central Tigray. Solo quelli che possono essere identificati come amarico possono rimanere.

– I tigrini che non sono stati ancora deportati vengono messi in “quarantena”. Hanno poco o nessun accesso al cibo e alle scorte di emergenza.

– Secondo i rapporti, i confini amministrativi nel Tigray occidentale sono stati aboliti. Secondo quanto riferito, ai villaggi e ai luoghi vengono dati nomi completamente nuovi.

– Rapporti non confermati dicono che a Humera, le milizie regionali amhariche stanno uccidendo i Tigrigni e hanno preparato camion per trasportare persone a Shiraro.

– Secondo le fonti, le studentesse dell’Ayder Referral Hospital College of Health Sciences di Mekelle sono state violentate ieri dalle truppe etiopi mentre viaggiavano dalla biblioteca ai loro dormitori.

– Le vittime violentate del Collegio stanno attualmente ricevendo cure presso l’Ayder Referral Hospital.

– Human Rights Watch (HRW) ha affermato che le forze federali etiopi hanno effettuato bombardamenti apparentemente indiscriminati delle aree urbane nella regione del Tigray nel novembre 2020 in violazione della legge di guerra.

– Il rapporto HRW mostra che gli attacchi di artiglieria all’inizio del conflitto armato hanno colpito case, ospedali, scuole e mercati nella città di Mekelle e nelle città di Humera e Shire, uccidendo almeno 83 civili, inclusi bambini, e ferendo oltre 300.

“Questi attacchi hanno distrutto la vita dei civili nel Tigray e provocato lo sfollamento di migliaia di persone, sottolineando l’urgenza di porre fine all’illegalità; attacchi e ritenere responsabili i responsabili “, ha affermato Laetitia Bader, direttrice del Corno d’Africa presso HRW.
Segnalato nella regione del Corno (come confermato il 1 ° marzo)

– Continuano gli scontri tra il Sudan e le milizie sostenute dall’Etiopia. L’esercito sudanese ha annunciato di aver ripreso il controllo su una parte dell’area di Al-Fashada dopo che le milizie sostenute dall’Etiopia ne hanno preso il controllo durante il fine settimana.

– Il funzionario militare ha aggiunto che l’esercito sudense ha allestito un campo nella zona “Hassan Kardi”, al largo del confine con l’Etiopia, e continua a ispezionare la zona di confine per verificare la presenza o meno di milizie.

Situazione internazionale segnalata (confermata il 1 ° marzo)

– Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si concentrerà sulla situazione in Tigray e Yemen l’11 marzo.

– L’ambasciatore dell’USUN, Linda Thomas-Greenfield, ha affermato che gli Stati Uniti sono pronti ad elevare e ad affrontare la crisi in Etiopia.

– Il primo ministro svedese ha ribadito la profonda preoccupazione per il Tigray, la necessità di allentamento delle tensioni, pieno accesso umanitario e protezione dei civili.

– Assita Kanko, deputata al Parlamento europeo, esorta le truppe eritree a ritirarsi dal Tigray e attende una risposta da HR Borell sull’attivazione delle clausole del Protocollo di Cotonou.

– La Missione irlandese alle Nazioni Unite afferma che l’UNSC discuterà i paesi che forniscono truppe alla Missione delle Nazioni Unite in Sud Sudan questa settimana.

 Martin Plaut Journalist specialising in the Horn of Africa and Southern Africa
Martin Plaut
Journalist specialising in the Horn of Africa and Southern Africa

Dichiarazione di non responsabilità: tutte le informazioni in questo rapporto sulla situazione sono presentate come un rapporto di aggiornamento fluido, in base alla migliore conoscenza e comprensione degli autori al momento della pubblicazione. L’EEPA non afferma che le informazioni siano corrette ma la verifica al meglio delle sue capacità nelle circostanze. La pubblicazione viene soppesata sulla base dell’interesse per comprendere i potenziali impatti degli eventi (o le percezioni di questi) sulla situazione. Controlla tutte le informazioni rispetto ad aggiornamenti e altri media. L’EEPA non si assume la responsabilità per l’uso delle informazioni o il loro impatto. Tutte le informazioni riportate provengono da terze parti e il contenuto di tutte le informazioni riportate e collegate rimane di esclusiva responsabilità di queste terze parti. Segnalare a info@eepa.be ogni ulteriore informazione e correzione.

FONTE: https://martinplaut.com/2021/03/02/situation-report-eepa-horn-no-95-02-march-2021/

 

Lascia un commento