Salta al contenuto

Tigray, Etiopia – Report Food Cluster – Gennaio 2023

Nel Tigray, 1,32 milioni di persone sono rimaste senza assistenza alimentare urgente per mesi.

Di questi, 1,3 milioni (98 %) si trovano in tre zone (ovest, nordovest, centro), che sono tutte territorio detenuto dal governo federale.

Continuano a essere compiuti progressi nell’ampliamento dell’accesso nella zona nord-ovest e le aree che sono rimaste nelle mani di TDF vengono sbloccate.

L’accesso è ancora bloccato nella zona centrale, ma il volume di distribuzione in quella zona è rimasto al 50% del fabbisogno per la seconda settimana consecutiva, il che è un progresso. Ma non dovrebbero esserci distretti nel Tigray ancora bloccati. Questa è una chiara violazione del CoH.

L’esercito eritreo si rifiuta ancora di consentire aiuti a Irob e in altre aree della zona orientale. I civili dovrebbero attraversare la linea di confine perché i camion degli aiuti sono bloccati.

Irob è bloccato.

Zalambessa è bloccata.

Metà della Zona Centrale è bloccata.

Il WFP e altri partner umanitari nel Tigray non possono togliere l’assedio.

La comunità occidentale dovrebbe smettere di chiedere implicitamente alle famiglie tigrine di _morire di fame in pace_


FONTE:

Lascia un commento