Salta al contenuto

Tigray : Il capo dell’OMS incolpa il razzismo di concentrarsi maggiormente sull’Ucraina rispetto all’Etiopia

Tedros Adhanom Ghebreyesus afferma che il mondo “non tratta la razza umana allo stesso modo” durante la crisi del Tigray

Il capo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha criticato l’attenzione della comunità globale sulla guerra in Ucraina, sostenendo che le crisi altrove, anche nel suo paese d’origine, l’Etiopia, non ricevono uguale considerazione, forse perché le persone colpite non sono bianche .

Il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus si è chiesto se “il mondo presti davvero uguale attenzione alle vite dei bianchi e dei neri” dato che le emergenze in corso in Etiopia , Yemen, Afghanistan e Siria avevano raccolto solo una “frazione” della preoccupazione per l’Ucraina.

Il mese scorso Tedros ha affermato che “non c’è nessun posto sulla Terra in cui la salute di milioni di persone sia più minacciata” della regione del Tigray in Etiopia.

Tedros Adhanom Ghebreyesus - Il capo dell'OMS incolpa il razzismo di concentrarsi maggiormente sull'Ucraina rispetto all'Etiopia
Tedros Adhanom Ghebreyesus – Il capo dell’OMS incolpa il razzismo di concentrarsi maggiormente sull’Ucraina rispetto all’Etiopia

Da quando è stata dichiarata una tregua nel Tigray tre settimane fa, circa 2.000 camion avrebbero dovuto essere in grado di portare cibo, medicinali e altri beni essenziali nell’area colpita dal conflitto, ha affermato mercoledì durante una conferenza stampa virtuale da Ginevra. Invece, erano arrivati ​​solo circa 20 camion, ha detto.

“Mentre parliamo, le persone muoiono di fame”, ha detto Tedros, ex ministro della salute in Etiopia e di etnia tigray. “Questo è uno degli assedi più lunghi e peggiori da parte delle forze eritree ed etiopi nella storia moderna”.

Ha riconosciuto che la guerra in Ucraina è stata significativa a livello globale, ma ha chiesto se alle altre crisi fosse riservata sufficiente attenzione.

“Devo essere schietto e onesto sul fatto che il mondo non tratti la razza umana allo stesso modo”, ha detto. “Alcuni sono più uguali di altri”.

Tedros ha descritto la situazione nel Tigray come tragica e ha detto che “spera che il mondo torni in sé e tratti allo stesso modo tutta la vita umana”.

Ha anche criticato l’incapacità dei media di documentare le atrocità in Etiopia, osservando che le persone erano state bruciate vive . “Non so nemmeno se questo è stato preso sul serio dai media”, ha detto.

All’inizio di quest’anno il governo etiope ha inviato una lettera all’OMS accusando Tedros di “cattiva condotta” dopo le sue aspre critiche alla guerra e alla crisi umanitaria nel Paese.

Ha detto che Tedros stava usando il suo ufficio “per promuovere il suo interesse politico a spese dell’Etiopia” e ha detto che ha continuato a essere un membro attivo del Fronte di liberazione popolare del Tigray.

Tedros era il ministro degli Esteri e della salute dell’Etiopia quando il TPLF dominava la coalizione di governo del paese.


FONTE: https://www.theguardian.com/world/2022/apr/13/who-chief-tedros-ukraine-ethiopia-tigray

Lascia un commento