Salta al contenuto

L’ Appello di Debretsion Gebremichael Agli Etiopi : Rifiutarsi di Far Parte dell’Ennesima Catastrofe e Carneficina

Quella che segue è la traduzione dell’appello riportato da TGHAT da parte del presidente del Tigray Debre Tsion Gebremichael.

Il sottoscritto la condivide NON per propaganda ma per far conoscere le dichiarazioni di ogni parte coinvolta nella guerra genocida in Tigray. Per parcondicio sottolineo che ho già riportato e condiviso dichiarazioni del governo e dell’attuale premier ed anche dichiarazioni di leader amhara.

I commenti su questo come su ogni altro articolo pubblicato su questo blog NON sono aperti per non innescare flame. Se qualcuno vuole replicare in modi rispettosi e propositivi può contattarmi utilizzando questo link.

Davide Tommasin

“Se conosci il nemico e te stesso, la tua vittoria è sicura.
Se conosci te stesso ma non il nemico, le tue probabilità di vincere e perdere sono uguali.
Se non conosci il nemico e nemmeno te stesso, soccomberai in ogni battaglia.”
Sun Tzu

“L’appello del presidente del Tigray Debretsion agli etiopi a rifiutarsi di far parte dell’ennesima catastrofe e carneficina”

“የትግራይ ሕዝብ፤ ሕዝብን እንደ ሕዝብ ጠላት አድርጎ ፈርጆ አያውቅም” ዶ/ር ደብረጽዮን ገብረሚካኤል

Nota dell’editore: il presidente del Tigray, Debretsion Gebremichael, si rivolge agli etiopi. Il messaggio è stato consegnato in amarico. Di seguito presentiamo una traduzione del messaggio.

Debretsion Gebremichael
Debretsion Gebremichael

Caro popolo etiope,

Gravi atrocità sono state commesse contro il popolo del Tigray dalle Forze di difesa etiopi, dalle Forze di difesa eritree, dalla polizia e dalle milizie regionali di Amhara e dalle forze straniere. Inoltre, per sterminare il popolo del Tigray; proiettili, fame, orribili violenze sessuali e un saccheggio coordinato di proprietà sono stati impiegati negli ultimi otto mesi.

Nonostante ciò, le atrocità che sono state commesse contro il popolo non ci hanno spinto a dimetterci per morale e paura distrutti oa sottometterci a queste forze. Piuttosto, hanno spinto le persone, indipendentemente da dove possano vivere, ad agire come una cosa sola e a farlo con estrema determinazione al sacrificio e alla lotta contro i loro nemici e come tali hanno iniziato a ripristinare i loro diritti. TDF continuerà a combattere per riconquistare tutti i territori che sono stati sequestrati illegalmente dalle forze di invasione.

Tra le tante cose che sono successe negli ultimi otto mesi, con un totale disprezzo per la costituzione, c’è che le forze criminali hanno arrogantemente sequestrato i territori del Tigray con la forza. Nonostante gli inviti a ritirarsi immediatamente alle proprie origini, si rifiutano, credendo nelle proprie forze, di cedere la presa e si stanno preparando a quella che sarebbe una catastrofe. Tuttavia, li invitiamo ancora una volta a lasciare i posti che hanno occupato con la forza. Altrimenti, come abbiamo fatto negli ultimi 8 mesi, combatteremo e ripristineremo i nostri diritti.

La gente del Tigray non ha mai etichettato nessun popolo come nemico. Il popolo del Tigray non è mai stato un nemico dell’Amhara, non lo è oggi, né lo sarà mai in futuro. Nonostante ciò, per mantenere il potere, coloro che sono al potere stanno portando il popolo di Amhara in un grave pericolo. La gente dovrebbe quindi resistere e dire che non si dovrebbero perdere vite per l’avidità del potere.

Per gli altri etiopi: mantieni la tua responsabilità di sostenere che i colpevoli che hanno commesso atrocità durante la guerra sul Tigray siano ritenuti responsabili. Non entrare in un altro round di guerra distruttiva contro il popolo del Tigray, che il regime non ha potuto sconfiggere nemmeno con l’invito di forze d’invasione straniere. Vi invitiamo a dire basta e rifiutare una parte dell’ennesima catastrofe e carneficina, e ad impegnarvi in ​​una lotta degna che sia vantaggiosa per voi stessi e la vostra storia futura.

Grazie

Lascia un commento