Salta al contenuto

La Guerra Eritrea in #Tigray Può Essere Un #Genocidio?

Questa domanda viene posta da Kjetil Tronvol, professore e direttore della ricerca sugli studi sulla pace e sui conflitti al Bjorknes University College, in una serie di tweet .

Come dice il professor Tronvol, questa è la prima volta che usa il termine “genocidio” in 30 anni di studio sui conflitti nel Corno d’Africa.

Il professor Kjetil Tronvoll Tigray Etiopia
Il professor Kjetil Tronvoll è professore di studi sulla pace e sui conflitti al Bjørknes College di Oslo e ha svolto ricerche in Etiopia ed Eritrea dall’inizio degli anni ’90. Negli ultimi mesi è stato criticato caldamente e pubblicamente da rappresentanti delle autorità etiopi e la sua vita è stata minacciata dagli etiopi in Norvegia e in altri paesi. Foto: Berit Roald / NTB

Stiamo assistendo a una campagna genocida delle forze eritree nella guerra nel Tigray Etiopia? Le atrocità commesse e l’apparente intenzione possono sembrare puntare in quella direzione. In questo thread descriverò l’argomento a sostegno di tale possibile affermazione, il genocidio.

In primo luogo, è importante distinguere tra le forze eritree ed etiopi, sebbene l’ENDF sia anche presumibilmente responsabile di atrocità di massa. Ma nel genocidio è importante considerare anche l’intento delle atrocità, che appare più ambiguo rispetto all’ENDF.

Sono stati documentati massacri diffusi e sistematici di civili da parte di EDF in tutto il Tigray, presi di mira come Tegaru. Molti testimoni affermano anche che le truppe eritree hanno ammesso l’ordine di uccidere uomini e ragazzi del Tigray, quindi non vendicheranno in seguito le atrocità.

Stupri sistematici e diffusi e violenza sessuale su donne e ragazze di Tegaru da parte delle truppe eritree. Impregnare consapevolmente le donne nemiche mira a interrompere la capacità riproduttiva del gruppo, una caratteristica di una campagna di genocidio.

Distruzione consapevole, sistematica e diffusa e saccheggio di infrastrutture civili come gli ospedali da parte delle forze eritree nel Tigray Etiopia, apparentemente per cancellare la capacità di autogestione.

Distruzioni consapevoli, sistematiche e diffuse, incendi, saccheggi di raccolti e raccolti e pozzi / rifornimenti di acqua da parte delle forze eritree, apparentemente per indurre la fame e la morte di massa dei Tigrini.

Distruzione e saccheggio cosciente, sistematica e diffusa di siti del patrimonio culturale / religioso da parte delle forze eritree, apparentemente allo scopo di cancellare la radicata identità culturale storica dei Tigray.

Ciascuna delle atrocità sopra menzionate può essere caratterizzata come crimini di guerra e probabilmente anche crimini contro l’umanità. Visto insieme, sta emergendo un modello di intenti delle forze eritree che potrebbe avvalorare la rivendicazione di un genocidio della popolazione Tegaru del Tigray in Etiopia.

Come professore di diritti umani, bisogna stare molto attenti a usare il termine genocidio, il più grave crimine internazionale esistente. Non mi ero mai occupato di una simile classificazione nei miei 30 anni di ricerca in Etiopia su conflitti e guerre.

Né l’Eritrea né l’Etiopia sono parti dello statuto di Roma della Corte penale internazionale. Quindi, affinché il presidente Isaias Afwerki dell’Eritrea, in qualità di comandante in capo, ei suoi generali possano essere ritenuti responsabili, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite deve deferire il caso alla Corte penale internazionale.

La responsabilità del governo etiope nelle atrocità del Tigray deve essere investigata separatamente. Tuttavia, il governo etiope ha invitato e accomodato le forze eritree a intraprendere la loro campagna di guerra nel Tigray, quindi potrebbero essere implicitamente responsabili.

E lasciatemi aggiungere, poiché presumo che tutto quanto sopra sarà palesemente respinto dalle autorità eritree ed etiopi (così come dai loro troll di Internet) la negazione degli eventi è considerata un indicatore di genocidio.


FONTE 1: https://twitter.com/KjetilTronvoll/status/1365731886614671363

FONTE 2: https://emnetnegash.wordpress.com/2021/02/28/the-genocidal-war-on-tigray-an-opinion-piece-by-prof-dr-kjetil-tronvoll/

 

 

 

Lascia un commento